fbpx

Cancelli scorrevoli: tutte le tipologie

Mag 18, 2022

Se possiedi una casa dotata di spazio esterno, è indispensabile proteggerla dai malintenzionati con un apposito cancello, capace di garantire la sicurezza ma anche la privacy della famiglia. Numerose sono le soluzioni che offre il mercato, soprattutto per quanto concerne i cancelli scorrevoli che sono certamente la soluzione più comoda quando si parla di soluzioni di questo genere.

In questo articolo vedremo nel dettaglio quali sono le diverse tipologie tra le quali optare e come compiere la scelta giusta al momento dell’acquisto, valutando il budget a disposizione ma anche la conformazione della casa e del giardino eterno.

Cancelli automatici scorrevoli con supporto a muro

Partiamo dal presupposto che per installare un cancello automatico non è necessario presentare alcuna pratica urbanistica, a meno che non si occupi il suolo pubblico oppure si pregiudichi la resa estetica di un immobile. Una soluzione di questo genere, dove il supporto viene fissato direttamente al muro senza la necessità di delimitare il perimetro con una rete, è una delle più sicure, poiché il cemento o i mattoni sono impossibili da abbattere e molto più difficili da scavalcare.

Inoltre, lo scorrimento è decisamente più agevole rispetto alle porte battenti, favorendo il passaggio della macchina soprattutto nella versione automatizzata, che ti permetterà di rimanere nella vettura all’ingresso e all’uscita dalla casa. Grazie alla presenza di una batteria di emergenza salvavita, il cancello automatico a scorrimento funziona anche in totale assenza di corrente, così da potersi recare al di fuori in casi di necessità o al contrario poter entrare. Grazie ai sensori di movimento, è possibile evitare che adulti, bambini o animali domestici possano subire incidenti, mentre la centralina che comunica per onde radio o connessione permette l’integrazione del sistema nella domotica della casa, procedendo tramite app o telefono per una comodità ancora maggiore. Si tratta dunque di una soluzione leggera per uso domestico o più consistente per quello industriale, da selezionare a seconda delle proprie esigenze.

Cancelli scorrevoli autoportanti

I cancelli scorrevoli autoportanti sono collegati alla propria fondazione tramite degli appositi bulloni e di fatto non necessitano di alcun sostegno poiché si sorreggono in totale autonomia. Si tratta della soluzione ideale qualora non fosse presente un muro di delimitazione ma solo una rete per definire il perimetro, così da poter installare un ingresso resistente senza bisogno di eseguire alcuna opera muraria.

La parte scorrevole si muove sopra al terreno con uno spazio di circa 5 cm ed è fissata al supporto zincato inserendosi lateralmente una volta aperta del tutto. Il motore si trova solitamente all’interno di un palo in acciaio, nella parte bassa, riconoscibile per la presenza di una fotocellula che segnala anche il passaggio di animali, persone e oggetti, così che il dispositivo rimanga aperto per tutto il tempo necessario. Lo scopo di integrare la motorizzazione è in parte la difesa dai ladri, dall’altra la possibilità di resistere al meglio alle intemperie e agli agenti atmosferici.

Cancelli scorrevoli su binari-guida

Al contrario dei cancelli autoportanti, troviamo quelli che scorrono all’interno dei binari guida, che possono essere automatici o manuali a seconda delle esigenze.

Si tratta di un meccanismo piuttosto delicato, poiché se l’anta esce dalla sua sede è necessario l’intervento di un professionista per riportarla nella sua posizione iniziale.

Il modello automatizzato è certamente quello più agevole, perché consente di aprire e chiudere senza scendere dalla macchina, con un rischio inferiore di incidenti con la guida o con le persone che si trovano in prossimità. I materiali impiegati per la realizzazione di questo modello sono variabili e vanno dal ferro molto pesante per le realtà industriali, all’alluminio, leggero ma solido per l’ambito domestico, il tutto rifinito secondo le esigenze del cliente ed eventualmente messo in comunicazione con la domotica della casa per un risultato maggiormente smart e comodo.

Come scegliere il cancello automatico per la casa

Se hai deciso di installare un cancello automatico per la tua casa, il primo passo da compiere è valutare se avrai bisogno di una versione fissata al muro o autoportante.

Nel primo caso il motore sarà posto all’esterno e al lato del cancello, ideale per quelle zone più tranquille dove il pericolo di furto è inferiore. Se invece la possibilità di effrazione è elevata, il consiglio è ricorrere a una soluzione autoportante, che utilizza un palo in alluminio per contenere tutto il meccanismo dentro la colonna ed evitare che possa essere sottratto o danneggiato a causa delle intemperie.

Decidi poi se desideri una soluzione scorrevole su binario o in alternativa preferisci quella che si distacca qualche centimetro da terra, a seconda della tipologia di terreno e della conformazione della casa.

Stabilisci poi il materiale che meglio si adatta alla tua specifica situazione, come il ferro, l’alluminio o una lega dalla resistenza superiore.

Potrai personalizzare la composizione con le rifiniture che ritieni idonee e optare per il colore che si abbina al fabbricato e all’area circostante. Le versioni elettroniche possono essere collegate alla domotica della casa con grande facilità e contribuire a una gestione più confortevole degli spazi domestici all’interno e all’esterno dell’abitazione.

Via Banderali 5/3
16121 Genova

010 593710

010 593710 (Fax)

marianisas@gmail.com

Lun - Ven
8:00 - 12:00
15:00 - 18:00

Richiedi subito un preventivo gratuito

Compila il form qui sotto e verrai contattato al più presto da un nostro consulente

Call Now ButtonChiama Ora